Il mondo va male non a causa di coloro che fanno del male
ma a causa di coloro che sanno e lasciano fare!! 
Albert Einstein
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
ALTRI LUOGHI CON ALTRI OCCHI
VIAGGI E TURISMO CONSAPEVOLE
ALTRI LUOGHI CON ALTRI OCCHI
IL VERO VIAGGIO DI SCOPERTA
Il vero viaggio di scoperta
non consiste nel cercare nuove terre
ma nell'avere nuovi occhi.

Marcel Proust
Luoghi
Andiamocene in viaggio,
senza muoverci,
per vedere la sera di sempre
con altro sguardo,
per vedere lo sguardo di sempre
 con diversa sera.
Andiamocene in viaggio,
senza muoverci. 

Xavier Villaurrutia
(poeta messicano 1903 - 1950)
LA CASA DAL CUORE ANTICO
<B>LA CASA DAL CUORE ANTICO</b>







Mia

Firenze: caos, traffico, rumore, turisti, inquinamento.
Tutto ormai mi disgusta, mi nausea, mi angoscia.
Non respiro.
Soffoco.
Fuggo via, disperata ....

Continua...
IL MIO ORIENTE E' PIENO DI OCCIDENTE
<b>IL MIO ORIENTE E' PIENO DI OCCIDENTE </b>





Casadio Farolfi

"Non è con la ragione che si riesce a varcare i limiti della razionalità." Il battesimo del grande viaggio in India era previsto per il 29 luglio 1979. A Imola era una giornata caldissima, quasi afosa, un anticipo di quel clima che avrebbe accompagnato me e Roberta nelle settimane successive. In realtà, giunti a Bombay fu un monsone della durata ininterrotta di cinque giorni a darci il benvenuto; il tasso di umidità era insopportabile, tale da convincerci a proseguire il nostro viaggio puntando verso il nord del Paese. Fu un lungo itinerario - rigorosamente in treno - attraverso i luoghi turistici dell'India: Agra, Jaipur, Dehli, Benares, Madras, ma anche in tanti minuscoli paesi e villaggi dell'immensa campagna indiana, ben lontani dai falsi splendori delle città caotiche e chiaramente già in piena trasformazione occidentale. Tutto ci apparve come narrato dalle parole di Piero Verni e Folco Quilici, nelle immagini dei
Continua...
 categoria:

Le Terre Incantate


Trovati 15 articoli
  Pagine totali: 1 [1 ]  
LUOGHI PER INCONTRARE IL SE'
LUOGHI PER INCONTRARE IL SE' di Cinzia Galletto

Luoghi leggendari I luoghi, i monumenti, le città dove la bellezza si è unita con la legenda, il mito e la storia sono pervasi da un atmosfera magica che non si può spiegare razionalmente. Da sempre questi luoghi incantati sono fonte di ispirazione per poeti ed artisti e con il loro fascino attraggono viaggiatori e studiosi da tutto il mondo. ".... e in queste antiche terre, simili a tombe incise e iscritte, graffiate da mani di defunti, segnate da giorni di sventura..... ripercorro le vite che esse custodiscono e rivivo ciò che i morti hanno vissuto". Thomas Hardy Luoghi misteriosi Il passato ci ha lasciato un retaggio di enigmi: siamo circondati da luoghi sacri, paesaggi simbolici, antiche città e terre perdute, che affascinano studiosi ed avventurieri, turisti ed amanti di curiosità, ma che non tradiscono i loro segreti. Queste località misteriose accendono l’immaginazione e sollevano importanti interrogativi sulla religione, l’astronomia, la tecnica, la storia dei popoli vissuti nel passato; pongono una sfida al pensiero moderno al primato della tecnologia del nostro secolo e al dogma dell’infallibilità del metodo scientifico.
Continua...
STRADE SPIRITUALI
STRADE SPIRITUALI di Enrico Falqui, Chiara Serenelli

Il viaggio ha sempre rappresentato, per le popolazioni nomadi e stanziali, una dimensione quasi imprescindibile dell’esistenza individuale e collettiva, l’elemento costante dell’evoluzione antropica fin dalle origini, seppur motivato da esigenze sempre mutevoli e in stretta correlazione con i diversi contesti culturali. Divenuto progressivamente metafora della stessa condizione esistenziale dell’uomo, emblema del suo sentirsi in fugace passaggio su questa Terra, ha rappresentato nel corso dei secoli attitudini, esigenze, volontà e desideri1, atteggiamenti che hanno caratterizzato la situazione umana nelle diverse epoche storiche e nei vari contesti socioculturali. Dall’atto di vagare alla ricerca di cibo e riparo, come condizione necessaria per trovarsi e costruirsi un proprio habitat, a quello spirituale e purificatorio del devoto e del pellegrino che si muove alla ricerca del contatto con il divino, lasciandosi alle spalle la materialità del vivere quotidiano, fino al “viaggio di conoscenza”, come strumento di apprendimento e istruzione.
Continua...
ATTRAVERSO PERCORSI DI LUCE
ATTRAVERSO PERCORSI DI LUCE Recuperare il senso antico del viaggiare implica anche riprendere possesso del viaggio a scopi spirituali. Un tempo e ancora oggi il primato di questo tipo di viaggi è da riconoscere ai pellegrinaggi. Ogni anno milione di persone si mettono in marcia verso un cammino di spiritualità, percorrendo le strade a peidi. Non sono solo i fervidi credenti ad assegnare un ruolo sacro ai sentieri e alle strade che attraversano diversi paesaggi, ma sempre più spesso assistiamo a pellegrinaggi di cantati, scrittori, poeti, artisti, perfino scettici. Il viaggio soprattutto nella letteratura ha sempre avuto un doppio significato, come rappresentazione delle mete di un percorso e raggiungimento di un traguardo, ma anche come spinta naturale verso il nuovo e la scoperta. L’incontro con lo sconosciuto e l’ignoto, che sia lo sguardo di un viandante amico o la visione di una montagna innevata all’orizzonte, ci si spinge continuamente al confronto con sé stessi, ci si abbandona alla fiducia in sé stessi, contando solo sulle proprie gambe, sulla fiducia nell’altro che incroceremo sulla strada e che potrà riservarci il suo aiuto e infine fiducia nello spirito che tesserà le trame delle nostre intenzioni per farle coincidere con le intenzioni del circostante.
Continua...
IL VIAGGIATORE COME PELLEGRINO SPIRITUALE
IL VIAGGIATORE COME PELLEGRINO SPIRITUALE di Antonio D'Alonzo

La grande crisi nichilistica della cultura occidentale realizza in questo discusso secolo, ormai prossimo alla fine, l’apogeo della sua potenza e della sua ineluttabile referenzialità, manifestantesi anche nel linguaggio ordinario delle masse con un lessico influenzato dal massiccio bombardamento mediatico, che non lascia spazio, non diciamo alla speculazione, ma a qualche enunciato che abbia la parvenza di un’argomentazione, e non sia la solita sterile vacua imitazione fonetica e concettuale di modelli televisivi. In questa era di "desertificazione spirituale" domina incontrastato l’apparato della tecnocrazia, che elevando ad unico scopo dell’esistenza il proprio autopotenziamento tecnico, dissolve la storia nel fluire insignificante del tempo. Secondo la concezione biblica il tempo è una linea retta che conduce ad un fine ( éschaton ), ovvero alla venuta del regno di Dio, in cui si risolverà la storia, corruzione temporale originata dal peccato primordiale.
Continua...
PERCORSI NEI 4 ELEMENTI
PERCORSI NEI 4 ELEMENTI In Giappone i monaci delle montagne sostengono che il vento divino - Kaze no Kami - sia anche "maestro di danza". Nelle danze sacre - i "kagura" - ci si abbandona a un vento fantastico che si intravede con un "terzo occhio" sovrasensibile. La danza allora assomiglia al volo di un gabbiano, al movimento delle foglie e delle nuvole sospinte dai venti. Il corpo assumerà forme polimorfe e disarticolate. Forme animali, erotiche. Forme sacre. Kazuo Ohno ha inventato il "Butoh" - la danza del buio e del mistero - che insegna a sciogliere il corpo in una metamorfosi sacra. Si danza nella natura: nell'acqua e nel fango delle risaie, sospinti dal vento e dalla fantasia. L'aria e il vento ci insegnano l'arte dell'abbandono fiducioso. In Cina i monaci taoisti nel "canto" dei venti sentono risuonare la "voce di Dio" che é il "Ki" cosmico. In India gli yogi hanno inventato uno yoga respiratorio - il pranayama - che é una specie di pranzo di aria pura. "Prana" é aria ma anche forza che si puo' accumulare controllando il ritmo respiratorio: si fanno vigorose inalazioni ed esalazioni con pratiche di ritenzione del respiro chiamate "Kuhmbara". Continua...
IL VIAGGIO NELL'ACQUA
IL VIAGGIO NELL'ACQUA a cura di Italo Bertolasi

Fuori e dentro di noi tutto é acqua. L'acqua ricopre il 70% della superfice terrestre e il 70% del nostro corpo é fatto d'acqua. Ognuno di noi é un piccolo "oceano" in cui le cellule vivono e muiono come creature marine. L'uomo é un "acquanauta" attratto dai viaggi acquatici. Verso laghi, stagni, pozzi e verso il blu' ultramarino degli oceani dove la vita apparve miliardi d'anni fa. Oggi si ritorna all'acqua per riscorpirne il potere erotico, curativo e spirituale. Nell'acqua e in alcune sue qualità - la fluidità, la freschezza, l'esoansione, la fertilita - si sono ritrovate le radici del pensiero religioso, delle terapie mediche, della comunicazione e della sessualità umana. Oggi si sono ideate, cure, perfomance e viaggi acquatici per riavvicinare l'uomo all'acqua. "Sangue e latte" della terra, dove tutto cresce e si dilata e dove, come scrive il filosofo Bachelard, si mescolano simboli ambivalenti di nascita e morte. Ma perche' l'uomo possa fluttuare lui stesso sull'acqua dovrà riacquistare grazia, sensualita. Imparare di nuovo a fluttuare dentro sé stesso. Continua...
IL VIAGGIO SACRO NELLA TERRA
IL VIAGGIO SACRO NELLA TERRA Con l'arte della "geomanzia" cinese, il Feng Shui, che vuol dire Vento e Acqua, si impara a camminare guidati dal "respiro della terra" che é pura energia cosmica. Un minestrone di "Qi" originario dove lo "Yang Qi", forza maschia e solare incarnata nella figura di un bel drago si mischia allo "Yin Qi", forza umida e femminile rappresentata dalla tigre. Chi scala una montagna o attraversa un deserto non fa altro che riunire terra e cielo, armonizzando così lo Yin e lo Yang. Chi pellegrina a regola d'arte compie allora un rito di autoguarigione che può anche curare il mondo. In Cina i "camminatori spirituali" seguono un itinerario che conduce ai cinque monti sacri del "Tao". Il tao é il principio armonico che regola il mondo e chi scala i monti "prega" e pratica l'arte del "Wu wei". Si impara ad agire senza sforzo, in modo spontaneo, intuitivo. Senza nessun desiderio. La "Via" del Tao - dell'armonia - é anche il viaggio della vita che ogni tanto ci conduce sui sentieri antichi del pellegrinaggio. Queste stradine ricalcano gli invisibili canali del Qi cosmico che attraversano la terra come vasi sanguigni o come i meridiani del corpo umano. Una "rete" di fili energetici collega così le vette dei monti sacri cinesi ad altri vortici d'energia: sorgenti d' "acqua madre Continua...
L'ARTE DEL VIAGGIO
L'ARTE DEL VIAGGIO di Italo Bertolasi

Il viaggio é sempre stato desiderio d'andare ai limiti della terra per sentirsi liberi.
Per esplorare e per conoscere. Il viaggiare é una scienza che ci fa scoprire altri mondi, altre culture e il viaggiatore é un eroe dell'avventura e della conquista. Una volta viaggiavano gli argonauti, i crociati, gli esploratori e i mercanti oggi invece viaggiano antropologi e giornalisti e noi tutti come turisti. Ma il viaggio é sempre stato anche un pellegrinaggio, una purificazione e una sfida per scoprire la forza dell'uomo che cammina. La mente si svuota, il tempo si distorce. In viaggio ci si sente piu' giovani. Girare intorno ai monti sacri, raggiungere luoghi energetici, entrare nelle foreste è anche un modo per curare anima e corpo.
Continua...
IL VIAGGIO SACRO
UN NUOVO TURISMO ECOLOGICO

IL VIAGGIO SACRO<BR>UN NUOVO TURISMO ECOLOGICO di Italo Bertolasi

Ogni anno, per il mezzo miliardo di " turisti di massa" che girano il mondo, il viaggio non é altro che una fuga dallo stress e dalla noia della vita in città. Una vacanza, un semplice tempo libero da dedicare agli ozi e una specie di premio sociale conquistato con le ferie pagate. L'industria del "viaggio" e dello svago crea ogni anno un cumulo di profitti che supera il mezzo miliardo di dollari. Ma anche mucchi di spazzature: il turismo "usa e getta" violenta la natura selvaggia e favorisce la distruzione delle culture tradizionali. Per questo ambientalisti, tour operator sensibili, scienziati e antropologi oggi propongono un nuovo " turismo gentile, sostenibile, ecologico, verde, culturale" e una "patente di buon turista" a chi voglia gironzolare nelle aree a rischio ambientale.
L'emergere di una sensibilità ecologica e transculturale ha fatto riesplodere la moda dei vagabondaggi a piedi per incontrare la natura selvaggia con i suoi custodi: le popolazioni tribali. E una schiera di specialisti - "travel writers" e geobiologi, ecosofi e vagabondi spiritualisti della New Age – si é messa in cammino. Per questi "econauti" il viaggio é una cura del corpo e dell'anima che fa anche bene all'ambiente. Continua...
Luoghi
Andiamocene in viaggio,
senza muoverci,
per vedere la sera di sempre
con altro sguardo,
per vedere lo sguardo di sempre
 con diversa sera.
Andiamocene in viaggio,
senza muoverci. 

Xavier Villaurrutia
(poeta messicano 1903 - 1950)
BUDDHA SI E' FERMATO A THIMPHU
<b>BUDDHA SI E' FERMATO A THIMPHU </b> Alessandro Gilioli
Schiacciato tra l'India e la Cina, il piccolo Bhutan cerca di resistere alla globalizzazione. Aggrappandosi alle proprie tradizioni etniche e religiose con leggi severissime

Schiacciato tra la Cina del boom industriale e l'India del decollo informatico c'è un paese quasi sconosciuto e appena più grande della Svizzera dove lo spettro della globalizzazione si aggira ancora invisibile ai più ma ben presente negli incubi della sua classe dirigente e dei suoi intellettuali.
Il Bhutan, 750 mila persone incastonate nelle vette dell'Himalaya e nella tradizione del buddhismo tantrico, è una piccola grande metafora delle angosce e delle ambivalenze di tanta parte dell'umanità, lacerata tra desiderio di futuro e nostalgia di premoderno, tra aspro individualismo liberale e dolce ricordo di una società coesa in cui tutto, dai valori morali al riso piccante, viene condiviso in nome del bene comune.
Sulle guide e nei dépliant il Bhutan è un lezioso presepe di felicità, immune dai vizi degradanti delle società aperte.
I perfetti paesaggi montani, i limpidi monasteri lamaisti e le contadine sempre sorridenti
Continua...
ITACA
<b> ITACA</b>

Costantinos Kavafis

Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di Nettuno non temere,

Continua...

LA CASA DAL CUORE ANTICO
<B>LA CASA DAL CUORE ANTICO</b>







Mia

Firenze: caos, traffico, rumore, turisti, inquinamento.
Tutto ormai mi disgusta, mi nausea, mi angoscia.
Non respiro.
Soffoco.
Fuggo via, disperata ....

Continua...
Vagabonda del dharma e dell'ignoto
<b>Vagabonda del dharma e dell'ignoto</b> Donati G.
Vagabonda del dharma e dell'ignoto
Il punto d'incontro
pag. 288 - € 13,94

Autobiografia di una yogini occidentale Il percorso che ognuno deve seguire per giungere alla luce è a volte strano e indecifrabile. Sicuramente peculiare è il cammino dell’autrice, la cui vita attraversa gradi e stadi tra i più insoliti: da affermata antiquaria che ha viaggiato in tutto il mondo, a spia nel Sud-Est Asiatico e, sotto le sferzate dell’inesorabile vento del cambiamento, a ricercatrice della Verità, sulle orme di antichi sentieri di saggezza che la porteranno, in India ed altrove, a contatto con la fonte della sua ricerca. Straordinarie esperienze, incontri con grandi saggi e con i loro preziosi insegnamenti porteranno l’autrice a riallacciare i fili invisibili del suo cammino interiore.
IL VERO VIAGGIO DI SCOPERTA
Il vero viaggio di scoperta
non consiste nel cercare nuove terre
ma nell'avere nuovi occhi.

Marcel Proust
  Pagine totali: 1 [1 ]  
 Ricerca nel Dossier
 Menu
Home di questo Dossier
Elenco principale Dossier
Consiglia il Dossier
 Argomenti
Turismo consapevole
>>Le Terre Incantate
Viaggi e racconti
Libri Consigliati
Iniziative e progetti
Agriturismi e centri Olistici
Popoli Nativi
Culture tradizionali
LIBRERIA FIORIGIALLI
consulta i libri in:

Libri di viaggio
Guide 
Popoli Nativi
Indiani d'America
Celti
Archeologia misteriosa 
Sciamanesimo

per acquisti on line e per
approfondire gli argomenti
di questo DOSSIER,  la più
ampia scelta ed i migliori
libri con sconti e offerte
eccezionali !
ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail

 News
20 SETTEMBRE 2017 - FIRENZE - TIBET IL PAESE DELLE NEVI
8-9 / 15-16 LUGLIO / 12-13 AGOSTO L'AQUILA - STELLE SUL GRAN SASSO
9 - 23 agosto 2017 - Il Canto dell'Oceano
INGLESE NELLA NATURA TUTTO L'ANNO IN IRLANDA
 Link
Indiani Pellerossa
Sentiero Rosso
Ci sono ancora utopie?
Kel12
Hako Magazine
Antropologia del viaggio
Acta
Aurorablu
Survival
Tra Terra e Cielo
Aborigeni australiani
Scienze e Misteri
La Porta del Tempo
Podere di Campopiano
associazione Acssia
Servas
Tierra
La scatola di Pandora
Agriturismo MOTRANO
Case in vendita Toscana
 Consiglia il Dossier
Tua e-mail E-mail destinatario Testo
 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli è un marchio Il Libraio delle Stelle - Via Colle dell'Acero 20 - 00049 Velletri
P. Iva 00204351001- email: info@fiorigialli.it - tel 06 9639055

sviluppo e hosting: 3ml.it