Il mondo va male non a causa di coloro che fanno del male
ma a causa di coloro che sanno e lasciano fare!! 
Albert Einstein
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
L'ECOLOGIA IN PRATICA
UNO STILE DI VITA NATURALE
PER SE' E PER IL PIANETA
L'ECOLOGIA IN PRATICA
Sono la natura
sono la terra.
i miei occhi sono il cielo,
le mie membra gli alberi.
Sono la roccia,
la profondità dell'acqua,
non sono qui per dominare
la Natura.
Io stesso sono la Natura.

Indiani Hopi

Questa terra é sacra
<b>Questa terra é sacra</b>





Come potete comperare
o vendere il cielo,
il calore della terra?
l'idea per noi é strana.
Se non possediamo
la freschezza dell'aria,
lo scintillio dell'acqua.
Come possiamo comperarli?
Continua...
ONDE DI CRESCITA INTERIORE
ONDE DI CRESCITA INTERIORE La crisi ecologica - ovvero il principale problema di Gaia - non è l’inquinamento, i rifiuti tossici, il buco nell’ozono o qualcosa del genere. Il principale problema di Gaia è che un numero non sufficiente di esseri umani si è sviluppato ai livelli di coscienza postconvenzionali, planetari e globali in cui sarebbero spinti automaticamente alla cura per il globale comune. E gli esseri umani sviluppano questi livelli postconvenzionali, non imparando la teoria dei sistemi, ma passando attraverso almeno una mezza dozzina delle principali trasformazioni interiori, che vanno dall’egocentrico all’etnocentrico al mondocentrico, punto in cui e non prima, possono risvegliarsi a una profonda e autentica cura per Gaia. La prima cura per la crisi ecologica non consiste nell’imparare che Gaia è la Rete della Vita, per quanto vero ciò sia, ma nel promuovere queste numerose e ardue onde di crescita interiore, nessuna delle quali viene indicata dalla maggior parte di questi approcci del nuovo paradigma.
Continua... 
UN'ALTRA ITALIA E' POSSIBILE
UN'ALTRA ITALIA E' POSSIBILE 1 L’Italia vive l’anomalia di un nuovo Medioevo. Più che in altri paesi, è visibile in Italia l’emergenza ecologica, il degrado sociale e la crisi di fondamentali valori etici; permangono aree vaste di ignoranza, incapacità, ingiustizia. Meno facilmente che altri paesi, l’Italia quindi può affrontare la conversione ecologica delle attività economiche, il risanamento ambientale e morale del paese, la partecipazione diretta delle persone alla attività sociale ed una effettiva realizzazione di una sana cultura dei diritti e dei doveri che dovrebbero regolare ed ispirare la vita sociale collettiva. 2 Sia in Europa che nel resto del pianeta, vi è una tripla crisi :a) economica e finanziaria (causata da un modello di crescita superato) b) ambientale conseguente, c) socio-culturale. Tre grandi crisi che non trovano più risposte adeguate dal sistema della politica: non dai partiti socialdemocratici in crisi dappertutto e neppure dall’egoismo sociale e dall’indifferenza ambientale dei vari partiti conservatori. Solo un modello sociale e produttivo eco-orientato ed eco-sostenibile, che all’idea di una crescita senza limiti sostituisca un idea di sobrietà, che non escluda anche l’utilità di avere aree di decrescita virtuosa e felice, può essere in grado di affrontare le difficoltà del presente. ...Continua...
IL BENESSERE ANIMALE E' BENESSERE UMANO
IL BENESSERE ANIMALE E' BENESSERE UMANO di Maneka Gandhi

Mangiare carne è una delle maggiori cause della distruzione ambientale. Ogni specie non solo ha il diritto di vivere, ma la sua vita è essenziale per il benessere dell’umanità. Ciò che chiamiamo sviluppo, cioè la sterile città nella quale portiamo i nostri cani al guinzaglio, non è vita. Ci abituiamo così velocemente al malessere, alla tensione, alle carestie e alle alluvioni che pensiamo che i pezzi di carta che teniamo in tasca possano sostituire un corpo sano e una mente gioiosa. Scegliamo di non sapere che, praticamente tutte le nostre malattie sono causate dalla mutilazione e dall’uccisione di animali: dai 70.000 acri di foresta pluviale del Sudamerica abbattuti ogni giorno – che in gran parte servono per far pascolare il bestiame – fino al virus Ebola, proveniente dalle scimmie strappate dal loro habitat naturale in Africa allo scopo di fare esperimenti. Abbiamo ottenuto più cibo uccidendo i lombrichi con le nostre sostanze chimiche o abbiamo ottenuto più malattie? Abbiamo ottenuto una salute vigorosa allevando forzatamente bestiame per il latte e la carne, o abbiamo piuttosto ottenuto emissioni di gas metano che hanno contribuito enormemente all’effetto serra, mettendo in pericolo la vita del pianeta? Continua...

LA RIVOLUZIONE AMBIENTALE
LA RIVOLUZIONE AMBIENTALE

di Lester Brown

Per creare una economia sostenibile bisognerà sostenere una rivoluzione ambientale, come è avvenuto per quella agricola e industriale. Alla fine del libro Piccolo è bello, Schumacher parla di una società che violenta la natura e danneggia gli esseri umani e, da quando queste parole sono state scritte, diciotto anni fa, abbiamo potuto vedere con maggiore evidenza i modi con i quali la nostra società agisce proprio in quella direzione.Mi trovavo all’aeroporto di Dulles e presi una copia del US News and World Report, che conteneva un editoriale di David Gergen, un alto funzionario dell’Ufficio Stampa di Reagan alla Casa Bianca. L’articolo descriveva quello che stava accadendo oggi alla società americana e l’autore affermava che, in un certo senso, abbiamo perso la strada. Continua...

RISPETTA LA (TUA) NATURA
<b>RISPETTA LA (TUA) NATURA </b> Michele Vignodelli

Il nostro corpo e la nostra mente sono meraviglie naturali in pericolo, da difendere come le foreste, i fiumi, il mare e le montagne. Sono continuamente aggrediti dal sistema tecnologico ed economico che ci governa, proprio come il resto del mondo naturale.
Non potremo mai rispettare e vivere veramente la suprema bellezza e armonia della natura esterna se non cominciamo da noi stessi. Eppure esiste una spaventosa ignoranza sulla nostra natura interna, che fa pensare a una congiura del silenzio.
Negli ultimi anni sono emerse abbondanti prove dell’esistenza di
Continua...
RICORDO DI IVAN ILLICH
<b>RICORDO DI IVAN ILLICH </b>

Giannozzo Pucci *

Il primo libro di Illich, pubblicato alla fine degli anni '60, riguarda appunto la Chiesa nel processo di trasformazione della società moderna (The Church, change and development).
Il secondo, del 1970, intitolato "Celebration of Awareness (Celebrazione della consapevolezza": un appello alla rivoluzione istituzionale), è contro le certezze delle istituzioni che imprigionano l'immaginazione e rendono insensibile il cuore.
Poi, nel 1971, esce "Descolarizzare la società", che è stato al centro del dibattito pedagogico internazionale con la tesi che la scuola produce la paralisi dell'apprendimento e danneggia i ragazzi, educandoli a diventare meri funzionari della macchina sociale moderna. Convinto che il sistema educativo occidentale fosse al collasso sotto il peso della burocrazia, dei dati e del culto del professionalismo, combatteva i diplomi, i certificati, le lauree,
Continua...

LA VENDETTA DI GAIA
LA VENDETTA DI GAIA di James Lovelock

La vendetta di Gaia : assediati dall'inquinamento e dalle crescenti anomalie del clima, siamo al punto di non ritorno. Lo sostiene uno scienziato di fama mondiale.
Per millenni abbiamo vissuto con la strategia del parassita, ai danni dell'organismo vivente che ci ospita. Ora, assediati dall'inquinamento e dalle crescenti anomalie del clima, siamo al punto di non ritorno. Lo sostiene uno scienziato di fama mondiale.
Il parassita e' un essere che vive a spese di un altro organismo. Se ne nutre, cresce, si riproduce e prospera. Eppure, la sua non e' una strategia lungimirante. Le energie dell'organismo ospite diminuiscono giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto. Finche' un giorno accade l'inevitabile: l'organismo ospite si avvia a una fine certa. E il parassita, senza risorse, e' destinato a scomparire. Questa immagine e' la perfetta metafora della storia della specie umana. A dimostrarlo sono i fatti. Continua...

Il tao dell'ecologia
<b>Il tao dell'ecologia </b> Goldsmith E.
Muzzio
€. 19.63
Se vuoi comprarlo

In questo libro che presenta una summa generale del suo pensiero, Edward Goldsmith, famoso scienziato e promotore di iniziative ecologiste, ci accompagna ad un viaggio avvincente lungo la strada di una nuova visione del mondo. Umanità e natura come elementi armonici di un rapporto tutto da recuperare. L'illustrazione delle motivazioni scientifiche, etiche, psicologiche e religiose di un rapporto che abbiamo drammaticamente deteriorato. in excursus tra i temi quali l'attuale insostenibilità del nostro sviluppo economico, la presunta oggettività della scienza e la sacralità della natura, che ci offre tanti elementi per irflettere sul nostro rapporto con il mondo che ci circonda. Un classico recente della letteratura ecologista che qui riproponiamo alla vostra attenzione.
 categoria:

Ecologia domestica


Trovati 16 articoli
  Pagine totali: 1 [1 ]  
LA SALUTE DELL'HABITAT
LA SALUTE DELL'HABITAT di Claudio Viacava

Il Domoterapeuta, esperto in Medicina dell' Habitat valuterà, attraverso l'uso della Radioestesia nonchè di adeguate strumentazioni elettroniche, la salubrità o meno della nostra casa o del nostro ufficio ed indicherà le soluzioni migliori per bonificare la stessa. Anche la Bibbia riporta, nel Levitico, uno straordinario brano che fa esplicito riferimento alla Geopatologia cioè alla dottrina che ci indica i potenziali pericoli a cui andiamo incontro vivendo in case o edifici insalubri. Per questa ragione vi chiedo di non giudicare la Geopatologia come una stupida"superstizione" frutto della mente distorta di un gruppo di scaltri approfittatori della credulità popolare ma come una vera e propria Scienza. Il Domoterapeuta è innanzitutto un serio e colto professionista, dotato di una straordinaria sensibilità nel percepire le disarmonie ambientali e geologiche e che si potrebbe definire il "Medico della Casa".
Continua...
UNA CASA PER L'ANIMA
UNA CASA PER L'ANIMA “Ciascuno ha bisogno del suo posto quale casa per l’anima, e non quale scatola per il corpo”. Un architetto francese con la passione per la psicanalisi, Oliver Marc, sostiene che l’architettura può essere stata la forma artistica originaria, in quanto costruirsi la casa ha coinciso con la più profonda espressione si sé stessi. Creare la propria casa significa creare un luogo dove si incontri il benessere, la protezione, la trasformazione, come in un guscio, come nel ventre materno veniamo accolti dalla nostra abitazione. Per dirla con le parole dell’architetto: (…) dove ci si può ritirare dal mondo e sentire battere il proprio cuore; significa creare un luogo dove non si rischia l’aggressione, un luogo di cui ci sia l’anima. Oltrepassata la porta, assicuratisi che sia ben chiusa, è dentro di sé che si entra”. Abirare implica scelte che si svolgono soprattutto sul piano fisico e che sono principalmente di vita pratica, decisioni inerenti all’arredo, ai colori, ai materiali. Ma vivere un ambiente come la nostra casa coinvolge anche gli aspetti più impercettibili, quelli più spirituali e che hanno a che fare con la nostra anima, che appunto reagisce e percepisce ciò che di più sottile si nasconde oltre la materia.
Continua...
FARE ECOLOGIA CON IL BUCATO
FARE ECOLOGIA CON IL BUCATO Impariamo a scoprire le potenzialità nascoste dei prodotti naturali. Al dire il vero non dovrebbero essere poi tanto nascoste, visto che i nostri nonni ben si ricordano di come facevano il bucato un tempo e di come venivano bianche anche le tovaglie con le macchie più aggressive. Forse è più una questione di fiducia, non riusciamo più a fidarci della natura, ora che i facili risultati della teconolgia e della chimica ci hanno viziato ad avere tutto e subito. Il bianco che più bianco non si può, addirittura profumato. Ma non ci vengono a dire che dietro a questi risultati di nascondono il rischio di allergie e altre patologie. La natura ci fa tornare in equilibrio e nel benessere. Ci assicura risultati ottimi, anche se con tempi di poco più lunghi. Pulire con detersivi fatti in casa e farsi dare una mano dai prodotti naturali vuol dire anche ritrovare il tempo per dedicarci a noi e ai nostri spazi lontani dalla fretta.
Continua...
REFRIGERAZIONE E RISPARMIO ENERGETICO
REFRIGERAZIONE E RISPARMIO ENERGETICO Quando ci occupiamo di risparmio energetico ci occupiamo praticamente di un uso consapevole della tecnologia e delle fonti di energia che ci circondano. Per riuscira ad avere un impatto sempre minore sull’ambiente è necessario sempre più scoprire come usare in maniera ottimale i nostri elettrodomestici, se proprio non possiamo farne a meno. Frigoriferi e congelatori si trovano ormai in ogni casa, anche se non proprio in ogni casa si cerca di rendere efficiente l’utilizzo in modo da gravare meno sulla quantità di energia impiegata. Per imparare a ridurre i consumi dobbiamo prendere in considerazione diversi aspetti. Non basta avere un frigorifero di classe A per stare tranquilli quando arriveranno le bollette. Con un cattivo utilizzo dell’apparecchio non solo pregiudichiamo il risparmio energetico che ci dovrebbe assicurare, ma anche il suo buon finanziamento.
Continua...
DOVE SI NASCONDE IL PETROLIO
DOVE SI NASCONDE IL PETROLIO Imparando a conoscere cosa consumiamo riusciamo a vedere anche cosa si nasconde dietro i materiali con cui entriamo in contatto. Tutti noi probabilmente ignoriamo quante volte al giorno entriamo in contatto con il petrolio, eppure sta in molti più prodotti di quelli che immaginiamo, da quelli necessari per la cura del corpo a quelli necessari per nutrirci. Non è solo una questione connessa alla benzina e al trasporto delle merci e non solo delle materie plastiche. Un improvvisa penuria di petrolio non cambiarebbe radicalmente solo il modo di muoversi e di spostarsi o come riscaldare la propria casa, ma l’intero stile di vita quotidiano, fatto di gesti apparentemente innocui, come ad esempio masticare una gomma. La presenza così frequente di derivati del petrolio non deriva solo dall’efficacia di questo, anzi, spesse volte è stato sostituito a componenti naturali ben più benefiche ed efficaci. Ma il petrolio è indubbiamente più vantaggioso visto nell’ottica industriale, completamente indifferente ai costi relativi all’ambiente e alla salute.
Continua...
L'INQUINAMENTO DOMESTICO
L'INQUINAMENTO DOMESTICO Ma chi l'avrebbe mai detto che più ci impegniamo e più ci sforziamo a pulire le superfici della nostra abitazione, con olio di gomito e prodotti di ultima generazione, più inquiniamo? Eppure tutte le ricerche confermano questa tesi: i prodotti di cui ci serviamo per la pulizia della casa contengono sostanze tossiche che provocano patologie diverse soprattutto di tipo respiratorio. È stato accertato che la principale fonte di inquinamento domestico sono appunto detersivi, sgrassanti, brillantanti e tutto ciò che concerne l'igiene degli spazi. Allora non si tratta proprio di igiene. Ciò che non viene preso in considerazione è l'effetto sinergico tra gli agenti chimici, ossia la combinazione di componenti che insieme sono altamente nocivi. Tali componenti perdurano sulle superfici lavate e si trasformano con il tempo in sostanze volatili che vengono inalate. Ancora non è stato studiato che tipo di reazione possa avere il nostro corpo nel respirare contemporaneamente questi agenti inquinanti.
Continua...
GUIDA AD UN USO CONSAPEVOLE DEI DETERGENTI NATURALI
GUIDA AD UN USO CONSAPEVOLE DEI DETERGENTI NATURALI Introduzione Il progresso industriale di questo ultimo secolo ed il conseguente sviluppo economico hanno causato un notevole incremento nell' utilizzo di uno dei beni più preziosi, l'acqua. L'incremento del consumo di acqua ha, come conseguenza diretta, un aumento dell'inquinamento idrico inteso come degradazione della qualità dell'acqua, che ne preclude parzialmente o totalmente l'uso a cui è statadestinata. I detergenti, una volta rappresentati dai soli saponi, comprendono oggi una vasta gamma di prodotti utili per lapulizia di superfici o il lavaggio di indumenti e sono utilizzanti in grande quantità, sia in ambito domestico, cheindustriale. Spesso questi prodotti contengono dei composti chimici che, se presenti in grande concentrazione, possono essere dannosi per la salute umana e compromettere i delicati equilibri degli ecosistemi, a causa dellaloro tossicità intrinseca, della loro permanenza nell'ambiente e dell'alto potenziale di bioaccumulo. Per questi motivi é importante effettuare un sempre più attento, corretto e consapevole uso di questi prodotti.
Continua...
ECOLOGIA E RISPARMIO ENERGETICO
ECOLOGIA E RISPARMIO ENERGETICO Nonostante sempre più spesso le politiche ecologiche e i prodotti eco sono diventati un business, l'ecologia domestica può essere un modo utile per risparmiare denaro, facendo del bene alla natura. Abbiamo sentito ripetere diverse volte la tiritera sullo spegnere tutti gli interruttori, le luci e le prese di corrente elettrica. Bene, chi ce lo ripete così tanto non lo fa solo per ambientalismo estremo ma anche per salvaguardare il nostro portafoglio. La perdita economica per l'energia inutilizzata si aggira tra i 75 e i 150 euro per ogni famiglia media. Attenzione anche agli acquisti di elettrodomestici. Per norma devono essere esposte le etichette assegnate dasl Group for Energy Efficient Appliances, le classi di merito vanno dalla A++ alla E, indicando dalla A ++la maggiore efficienza e di conseguenza il miglior risparmio in bolletta. Anche le lampadine vale lo stesso discorso, privilegiare quelle a basso consumo.
Continua...
ECOLOGIA DOMESTICA...ALL'ACETO
ECOLOGIA DOMESTICA...ALL'ACETO di Rita Rutigliano

Difesa dell'ambiente? Un obiettivo importante, che ci riguarda tutti. E, tutti, dovremmo cominciare a cercare di raggiungerlo anche partendo dalle piccole cose, da piccoli gesti che fanno parte della nostra vita quotidiana. Da una attenta "economia domestica", ad esempio. Intesa non solo come oculata amministrazione delle sempre più risicate somme che ci troviamo a dover gestire per sbarcare il lunario, ma anche nel senso di insieme di atti necessari per mantenere l'"ambiente" in miniatura racchiuso fra le quattro pareti di casa nostra caldo e accogliente. E, anzitutto, pulito. Parliamo un po', allora, proprio di questo. Per pulire spazi ed oggetti esistono numerosi (anche troppi!!) preparati industriali, specificamente fabbricati a questo preciso scopo. Un ininterrotto bombardamento pubblicitario sembra imporci pavimenti tirati a lucido, locali perfettamente deodorizzati, rubinetterie splendenti e così via elencando.
Continua...
NUOVA VITA DAL COMPOST
NUOVA VITA DAL COMPOST Il compostaggio domestico è un processo naturale che consente di trasformare la sostanza organica presente nei nostri rifiuti organici della cucina e dell'orto o giardino (circa un terzo dei rifiuti prodotti da ciascuno di noi è rappresentato da rifiuti organici) in compost, ovvero in un prodotto utile per fertilizzare la terra. A differenza dei normali processi di decomposizione naturale, il compostaggio domestico avviene in tempi brevi perché favorito dal sistema di raccolta e da opportuni accorgimenti nello stoccaggio dei prodotti immessi. Esso consente quindi non solo di ridurre la quantità dei rifiuti avviati a smaltimento in discarica o inceneritore ma anche di ottenere un ottimo fertilizzante ecologico (compost) per il giardino o orto. Cos’è il compostaggio domestico? Grazie alla tecnica del compostaggio domestico è possibile trasformare i rifiuti provenienti dalla cucina, dal campo e dal giardino in terriccio fertile per il terreno e l'orto. Con questa operazione viene imitato e accelerato un ciclo di degradazione che avviene spontaneamente in natura.
Continua...
SCARTI ORGANICI: ELEMENTI PER IMPOSTARE UNA BUONA PRATICA
SCARTI ORGANICI: ELEMENTI PER IMPOSTARE UNA BUONA PRATICA di Massimo Centemero

Raccolta Differenziata. Ecco la nuova definizione:  raccolta differenziata: la raccolta idonea a raggruppare i rifiuti urbani in frazioni merceologiche omogenee compresa la frazione organica umida, destinate al riutilizzo, al riciclo ed al recupero di materia. La frazione organica umida e' raccolta separatamente o con contenitori a svuotamento riutilizzabili o con sacchetti biodegradabili certificati; Si sono introdotti quindi due concetti-cardine: il primo concetto si fonda sull’omogeneità della frazione che si origina dalla separazione a monte del rifiuto e il secondo è specifico per la frazione umida: in sintesi la raccolta l’umido è ritenuta tale se effettuata sfusa o con manufatti biodegradabili e, aggiungiamo, compostabili visto il destino attuale e potenziale di questa frazione che prevede il conferimento in impianti che producono “compost di qualità” anche in abbinamento al pretrattamento in fase anaerobica per la produzione di biogas ed energia.
Continua...
PICCOLA ENCICLOPEDIA SUL RICICLO
PICCOLA ENCICLOPEDIA SUL RICICLO di Arturo Bertoldi

Per chi ama sapere sempre cosa c'è dietro, per chi vuole fare attenzione ai dettagli e per chi semplicemente vuole saperne di più. Molto spesso ci ritroviamo all'interno delle nostre case a gestire i rifiuti in maniera inconsapevole, quando basterebbe un minimo di accortezza per ridurre ingombri e sprechi. Spesso insieme alla differenziata finiscono prodotti non riciclabili causando problemi nel riciclaggio e ulteriori sprechi di energia e tempo e benessere dell'ambiente. Riciclare e conoscere il ciclo dei prodotti che consumiamo ci aiuta a sentirci più participi di ciò che accade intorno a noi, parte attiva e integrante di un cambiamento fatto di pratiche buone e semplici. Quello che segue è un elenco dei rifiuti che quotidianamente produciamo arricchito da alcune curiosità su come riciclare quello che gettiamo via.
Continua...
LA PULIZIA ECOLOGICA DELLA CASA
LA PULIZIA ECOLOGICA DELLA CASA di Guglielmo Giuliano

Questa volta scopriremo dei piccoli trucchi utili per effettuare le pulizie di casa in modo ecologico e per cominciare a liberarci della miriade di prodotti chimici che stanno sempre più invadendo le nostre abitazioni ed il cui utilizzo ci viene ormai quasi “imposto” da una pubblicità sempre più insistente che ci abbaglia con immagini di pavimenti lucenti, locali deodorati, sanitari splendenti e perfettamente igienizzati, ecc. Per avere un’idea della dimensione del problema di cui stiamo parlando, basta pensare che ormai nelle nostre case è presente una quantità di sostanze chimiche superiore a quelle che si potevano rinvenire in un laboratorio chimico 100 anni fa! Ogni anno in Italia si consumano oltre 10 milioni di quintali di detersivi, che rappresentano una vera e propria bomba chimica, pericolosa per la nostra salute e per i delicati equilibri ambientali.
Continua...
FARE SCUOLA ALL'APERTO
<b>FARE SCUOLA ALL'APERTO </b> Gianfranco Zavalloni

Per i ragazzi d’oggi è importantissimo fare esperienze pratiche e non solo teoriche. È per questo che tante scuole sono uscite dall’aula con gli studenti e hanno iniziato a fare esperienze concrete, all’aperto, a contatto con gli ambienti naturali, con gli animali, con gli alberi, respirando a pieni polmoni. Solo così si comprende il legame che esiste fra queste realtà e il lavoro in aula.
Qualsiasi esperienza che facciamo a scuola, infatti, è legata a tutte le altre. Possiamo anche spezzare in 30, 40, 50 tessere il mosaico della scuola, la settimana, il mese, l’anno scolastico, ma dobbiamo ricordarci che è tutto collegato.
È un po’ come la legge dell’ecologia che ci dice che in natura tutto è collegato. Lo stesso avviene nell’educazione: non c’è in educazione cosa che non sia collegata ad un’altra.
Oggi la scuola è sempre più scuola di città, relegata fra le quattro mura dell’aula scolastica. In questi
Continua...
IL BAMBINO ECOLOGICO
<b>IL BAMBINO ECOLOGICO </b>

di Ciro  Aurigemma, Camilla Chelini  e Ilaria Vallini, psicologi

Dall'attuale situazione di disagio vissuta dai bambini italiani verso un'attuazione dei diritti dell'infanzia che rispettino la fisiologia del bambino.
Questo è il tema affrontato dal seminario svoltosi a Roma il 15 febbraio scorso promosso dal Gruppo Verdi-l'Ulivo del Senato durante il quale sono giunti numerosi contributi da parte della Società Italiana di Pediatria, dell'Ordine Nazionale degli Psicologi, dell'Istituto di Psicologia del CNR, di psichiatri, di associazioni di genitori ed insegnanti con la presenza degli esponenti della Commissione parlamentare per l'Infanzia.In apertura, in riferimento ai principi proclamati dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia (1989), è stato evidenziato il sempre più diffuso disagio psicofisico che l'infanzia manifesta oggi nei confronti dello stile di vita della società attuale. Ambiente, scuola, alimentazione e televisione sono i temi sui quali si è focalizzata maggiormente l'attenzione con particolare riferimento ai disturbi alimentari, comportamentali e patologie ad essi correlati.
Continua...

L'ECOLOGIA
NELLA NOSTRA TESTA

<b>L'ECOLOGIA <br>NELLA NOSTRA TESTA</b> di Mariagrazia De Cola

Vorrei soffermarmi brevemente sull’importanza che noi donne abbiamo nel poter influenzare anche il mondo economico e produttivo tramite le scelte che quotidianamente facciamo negli acquisti. A questo proposito inserisco sul sito anche una lista di prodotti da “boicottare” o perché sono aziende che sfruttano la mano d’opera del terzo mondo o perché inquinano. Come sapete c’è un collegamento stretto fra ecologia e salute sia la nostra che quella della Terra. Mi preme sottolineare che l’ecologia comincia innanzitutto nella nostra testa, nella nostra mente. Quindi, mutando il nostro atteggiamento mentale, le nostre convinzioni, cambieremo il nostro stile di vita, le nostre abitudini e la pratica quotidiana di un vivere ecologico non ci peserà affatto, non comporterà nessuna fatica, nessuna rinuncia, nessuna privazione, anzi, ci sentiremo così soddisfatte di noi stesse, di ciò che stiamo facendo, del contributo fattivo che stiamo dando, nel nostro piccolo, all’umanità e al pianeta, ne parleremo con le altre donne, in tutte le occasioni possibili, ma sarà soprattutto la nostra testimonianza quotidiana che parlerà meglio delle nostre parole.
Continua...
  Pagine totali: 1 [1 ]  
 Ricerca nel Dossier
 Menu
Home di questo Dossier
Elenco principale Dossier
Consiglia il Dossier
 Argomenti
Casa ecologica
>>Ecologia domestica
Consumi consapevoli
SPECIALE TRASPORTI
Ambiente e Territorio
Natura e Wilderness
Iniziative e incontri
Tecnologie Dolci
Libri Consigliati
Chi é Chi
SPECIALE RIFIUTI
SPECIALE NUCLEARE
ECOLOGIA E POLITICA
SPECIALE ACQUA
LIBRERIA FIORIGIALLI
consulta i libri in:

Agricoltura e giardino 
Ambiente e territorio 
Ecologia /Ecologismo
Medicine naturali
Alimentazioni naturali
Etologia
Scienze olistiche
Altre economie
Politica e società 
Nord-Sud

per acquisti on line e per
approfondire gli argomenti
di questo DOSSIER,  la più
ampia scelta ed i migliori
libri con sconti e offerte
eccezionali !
ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail

 News
7-11 NOVEMBRE 2017 - RIMINI - ECOMONDO
22 MAGGIO - 7 GIUGNO 2017 - FESTIVAL DELLO SVILUPPOSOSTENIBILE
22-25 GIUGNO SPILAMBERTO - FIERA SOSTENIBILE
27 GIUGNO - 16 LUGLIO TOUR PER PACHAMAMA
14-16 LUGLIO RESIA (UD) - SUMMIT CAROVANA DELLA ALPI
26-27-28 SETTEMBRE - THINK GREEN ECOFESTIVAL - ROMA
REGALO A CHI INQUINA E' LEGGE
GROENLANDIA: IN 4 GIORNI SCIOLTO META' DEL GHIACCIO, ORA QUASI TUTTO
IN GERMANIA STANZIATI 32 MILIARDI PER USCIRE DAL NUCLEARE
711 ECOLOGISTI UCCISI NEGLI ULTIMI 10 ANNI
WWF: L'ORA DELLA TERRA UNA GRANDE MOBILITAZIONE CONTRO I CAMBIAMENTI CLIMATICI
SOLAR IMPULSE AEREO A ENERGIA SOLARE
26 APRILE 1986 CERNOBYL
PER NON DIMENTICARE

LA NUOVA BICI A IDROGENO
100 KM CON 1/2 LITRO D'ACQUA

 Link
Envirolink Network
Natura Network
Feng Shui Consulting
Aduc Ass.Consumatori
Adiconsum Ass.Consumatori
Lega dei Consumatori
Codacons Ass.Consumatori
Unione Naz.Consumatori
Studio Arch.Bernardini
Ecofeminist
Lipu Protez.Uccelli
La voce dell'albero
Greennet
Greenpeace Italia
Legambiente Convento S.Giorgio
Italia Nostra
Natura Nostra Italia
INBAR Ist.Bioarchitettura
ANAB Ass.Bioarchitettura
Promiseland
Critical Mass
Paea progetti Energia
Consorzio Pannello Ecologico
CarBusters
Amici della Bici
Gruppi Acquisto Solidali
Thank-Water
Stile Biologico
Bioteca Associazione - Udine
IRIS strategie per l'ambiente
Wilderness
World Watch Institute
Wilderness in Italia
Fiera delle Utopie Concrete
Ecoage
Yoga Wear Bindu
OLO - conslulenti nel biologico
AMICI della Terra
Ecoistituto delle Tecnologie Appropriate di Cesena
Parchi italiani
Bioedilizia
ECO-ECOBLOG
EcoRiflesso.org
Verdi del Trentino
Associazione Torino Viva
TERRA NEWS
TERRANEWS
Officina Naturae
Artimestieri - Cooperativa Sociale
 Consiglia il Dossier
Tua e-mail E-mail destinatario Testo







 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli è un marchio Il Libraio delle Stelle - Via Colle dell'Acero 20 - 00049 Velletri
P. Iva 00204351001- email: info@fiorigialli.it - tel 06 9639055

sviluppo e hosting: 3ml.it