"Apri il cuore e accontentati di quello che la vita ti concede. Siamo tutti invitati alla festa della vita,
dimentica i giorni dell'oscurità, qualsiasi cosa possa essere successa non è la fine"
  Augusto Daolio
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
BIONoNBIO
Per un biologico davvero naturale
ovvero il biologico oltre il mercato
BIONoNBIO
IL CIBO COSMICO
Per prima cosa conoscere il cibo.Dal cibo tutti gli esseri sono nati, col cibo essi vivono, verso cibo essi muovono. Al cibo tutti ritornano.
da Upanishad
IL MANIFESTO
DEL CONTADINO IMPAZZITO

<b>IL MANIFESTO<br> DEL CONTADINO IMPAZZITO </b>








libero adattamento
del Manifesto di Wendell Berry


Se amate il guadagno facile,
l’aumento annuale di stipendio,
le ferie pagate.
Se desiderate sempre più cose prefabbricate,
se avete paura di conoscere i vostri vicini di casa,
se avete paura di morire….
allora nemmeno il vostro futuro
sarà più un mistero per il potere,
la vostra mente sarà perforata in una scheda
e messa via in un cassettino.
Quando vi vorranno far comprare qualcosa
vi chiameranno,
quando vi vorranno far morire per il profitto
Continua...
ANIMA DEL BIOLOGICO
OVVERO IL BIO OLTRE IL MERCATO

ANIMA DEL BIOLOGICO <br>OVVERO IL BIO OLTRE IL MERCATO

di Maurizio Di Gregorio

Il Bio, (l’alimentazione, l’agricoltura e la cultura del biologico),  ha superato  in Italia i 50 anni, l’età di un giovane adulto. Se ne parla spesso come di un mercato che è poi il punto di incontro dei suoi tre componenti. La diffusione di un'agricoltura e di una alimentazione naturali, sane equilibrate e nonviolente sono il bel risultato ottenuto grazie al lavoro, all’impegno, alla visione e al sogno di tanti uomini e donne che sono stati in questi anni i pionieri fondatori e costruttori del biologico. Come ciò è stato possibile in una nazione che ha espresso il più piccolo movimento ecologista, è una curiosità speciale. Qui vogliamo trattare del bio oltre il mercato, cioè del bio come pratica di vita, cultura vissuta, intenzione originaria ed anima che si realizza. A 50 anni bisognerebbe occuparsene.  Continua...
TERRA, ANIMA, SOCIETA' Vol. 1
TERRA, ANIMA, SOCIETA' Vol. 1 A.a.V.v. Resurgence Book
se vuoi comprarlo
  
Questo libro raccoglie una serie di straordinari articoli, raccolti in due volumi, della prestigiosa rivista internazionale Resurgence che celebra la pubblicazione del 200° numero. Cos’è Resurgence? È una rivista con molte idee e visioni originali che aiutano a costruire una prossima era ecologica, un’era che unirà la terra, il sé e la società. Resurgence ci parla della fondamentale distruttività della globalizzazione economica; il bisogno di “un’economia come se la gente contasse qualcosa”, l’importanza del rapporto umano, la spiritualità, la ruralità, la nonviolenza e il Terzo Mondo. Una visione in cui natura, società, spiritualità sono parti integranti l’uno dell’altra. Nel corso della vita possiamo imparare a riconoscere i problemi del mondo e possiamo imparare ad affrontare anche i quesiti più profondi della nostra esistenza, ma dovremmo anche imparare a riconoscere il legame imprescindibile tra noi e il mondo.
Continua...
L'IGIENE CONTRONATURA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE
L'IGIENE CONTRONATURA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE
di Edward Goldsmith

In tutto il mondo i piccoli produttori di generi alimentari e i commercianti di tipo tradizionale stanno progressivamente chiudendo a causa di gravose leggi dello Stato, che impongono spese fuori dalla loro portata in nome dell' "igiene". Ma è quest'ultimo il vero motivo che fa chiudere i piccoli produttori alimentari e lascia che le grandi industrie ripuliscano il loro mercato? Per i piccoli produttori alimentari e i commercianti di ogni tipo diventa sempre più difficile sopravvivere da soli nel contesto di un'economia globalizzata e impegnata a massimizzare il commercio e lo sviluppo. Tale tendenza si è enormemente accentuata grazie anche alle regole imposte dall'Organizzazione mondiale del commercio (WTO), che obbliga i governi ad aprire i mercati nazionali agli alimenti di importazione, in particolare a quelli, solitamente ben sovvenzionati, degli Stati Uniti. Il prezzo della soia importata in India e proveniente dagli USA sarebbe di 34,8 dollari al quintale, invece degli attuali 15,5, se il governo americano non lo sovvenzionasse. [1] Nessun contadino, né in India né altrove, può competere con questo prezzo. Continua...
TERRA, ANIMA, SOCIETA' vol. 2
TERRA, ANIMA, SOCIETA' vol. 2 di A.a.V.v. Resurgence Book
se vuoi comprarlo

E' il secondo volume della selezione di articoli pubblicati nel corso degli anni dalla prestigiosa rivista inglese "Resurgence", diretta da Satish Kumar, che da oltre 40 anni coniuga insieme ecologia profonda, temi sociali e crescita interiore spirituale. Tratta di temi tutti attualissimi e scritti, come contributo volontario, da autori di fama internazionale quali Vandana Shiva, Noam Chomsky, Fritjof Capra, James Lovelock, Matthew Fox, Theodore Roszak, Lester Brown, Larry Dossey e tanti altri. Cos’è Resurgence? È una rivista con molte idee e visioni originali che aiutano a costruire una prossima era ecologica, un’era che unirà la terra, il sé e la società. Resurgence ci parla della fondamentale distruttività della globalizzazione economica; il bisogno di “un’economia come se la gente contasse qualcosa”, l’importanza del rapporto umano, la spiritualità, la ruralità, la nonviolenza e il Terzo Mondo.
Continua...
LA TRUFFA E' EXTRAVERGINE
LA TRUFFA E' EXTRAVERGINE
Marchi nobili. Etichette curate. Ma aziende inesistenti. E nelle bottiglie non c'era olio d'oliva. Una banda ha venduto in Italia e in Europa 100 tonnellate di liquido sospetto Li hanno bloccati sul più bello. L'olio extra vergine pugliese, "quello tinto con la clorofilla... che è veleno ed è pure cancerogeno", ridevano per telefono, stava per sbarcare negli Stati Uniti. I container pronti, gli acquirenti già trovati: sono arrivati i carabinieri e hanno sequestrato tutto. Intanto però avevano già invaso i piccoli market di Milano e provincia. Ma anche molti negozi in Germania, Svizzera, e per rimanere in Italia, in Toscana, Liguria, Veneto. Il prossimo business era quello dell'Europa dell'est. In un anno e mezzo avevano messo già sul mercato 400 mila lattine di olio contraffatto, cattivo e pericoloso per la salute dell'uomo. "Ma in fondo, noi, mica spacciamo droga. Non facciamo niente di male", si rincuoravano tra loro. Continua...
CONSUMARE VERDE O CONSUMARE MENO?
CONSUMARE VERDE O CONSUMARE MENO?
di George Monbiot

Molti comprano prodotti biologici convinti di salvare l’ambiente. Invece di nuovi consumi serve un cambiamento politico. Non andare avanti così. I climatologi avevano detto che gli inverni sarebbero stati più umidi e le estati più secche. Quindi non possiamo dire che le inondazioni siano dovute ai cambiamenti del clima, ma neanche che siano compatibili con attuali modelli climatici.
A causa dell'innalzamento del livello dei mari e della maggiore quantità di pioggia caduta durante l'inverno, basterà che lo straripamento dei fiumi coincida con l'alta marea di primavera per creare i presupposti per una catastrofe. Il nostro principale obiettivo deve essere impedire che i ghiacci della Groenlandia e dell'Antartico occidentale si sciolgano. L'unica cosa che dobbiamo chiederci a proposito dei cambiamenti climatici e' come evitare che ciò succeda. Sono uscite decine di libri e sembrano dare tutti una risposta: possiamo salvare il mondo scegliendo uno stile di vita più saggio e più verde. A luglio il Guardian ha pubblicato un estratto del nuovo libro di Sheherazade Goldsmith, che ci spiega "come vivere entro i limiti della natura".
È facile: basta farsi da soli il pane, il burro, il formaggio, la marmellata e i sottaceti, tenere una mucca da latte, avere un po' di maiali, capre, oche, galline, anatre, alveari, giardini e frutteti. Be', che state aspettando? Continua...
ATTENTI A QUEGLI 8: I VELENI IN TAVOLA
ATTENTI A QUEGLI 8: I VELENI IN TAVOLA
Pesticidi.
Antiparassitari e diserbanti chimici sono impiegati nelle coltivazioni di frutta e ortaggi e contaminano tutto il ciclo alimentare. Sono state trovate tracce persino nel latte materno. Questi trattamenti sono ancor più intensivi per i prodotti fuori stagione che è bene evitare. I prodotti biologici sono, naturalmente, esenti dalla presenza di residui chimici.

Metalli pesanti.
I metalli pesanti come mercurio, piombo, cadmio e il cromo, contaminano prevalentemente il pesce. Sono a rischio anche le coltivazioni e gli allevamenti vicini a discariche che non garantiscono la completa impermeabilità del suolo.

Mangimi.
In Europa ed in Italia polli e vitelli vengono
Continua...
Versione Stampabile << torna indietro

L'AUTENTICO BIO DELLA MACROBIOTICA



di Maurizio Di Gregorio

Un interessante articolo di Donata Marrazzo (Sole 24ore - 30 giugno 2016) introduce il tema della certificazione Biologica ricercata e conseguita da Mario Pianesi e da Un Punto Macrobiotico. La cosa è di maggior interesse proprio ora che si è abbattuta su di loro una campagna mediatica con probabili finalità diffamatorie, ricavata da una indagine di polizia scaturita dalla denuncia di alcuni ex appartenenti all'associazione Un Punto Macrobiotico. Come i circa centomila iscritti all'Associazione Un Punto Macrobiotico sanno come clienti dei negozi bio e dei ristoranti macrobiorici della catena, l'attenzione assoluta e prioritaria alla qualità e naturalezza dei cibi ha portato a sviluppare un metodo di certificazione supertrasparente con una tracciabilità anche sociale al 100%.

Come riporta Donata Marrazzo nel suo bell'articolo sull'argomento:
"La tracciabilità alimentare è molto più un elenco di informazioni obbligatorie trascritte in etichetta, come stabilito a livello comunitario. Per Mario Pianesi, pioniere  della Macrobiotica in Italia, è un compendio sulle caratteristiche degli alimenti, una tabella dettagliata che riporta perfino  la quantità di CO2  emessa durante la coltivazione, la percentuale dell’ acqua e dell’ energia utilizzata.  Dunque,  indica materie prime,  metodi di lavorazione, trasformazioni e mescolanze. In più, il prezzo all’origine dell’alimento e il numero di persone impiegate nelle aziende: è  il metodo pianesiano contro lo sfruttamento del lavoro agricolo.

Non è una questione formale o  un’ossessione da ortoressia: l’Etichetta trasparente pianesiana, messa a punto già negli anni ’80, è uno strumento definitivo per la tutela dei consumatori e dell’ambiente.  Un ostacolo alla diffusione delle agromafie, come è stato ricordato nel corso del convegno dedicato a Sicurezza alimentare ed etichettatura: la proposta pianesiana.  Fra i relatori, nella sala Montezemolo del Centro Alti Studi della Difesa, a Roma, medici, studiosi, esponenti del Parlamento europeo e vertici delle Forze armate: la sicurezza alimentare è una questione centrale anche nei teatri operativi delle missioni internazionali. "


Segue poi un profilo particolareggiato di Mario Pianesi e della sua opera:

"Fondatore e presidente dell’associazione internazionale Upm – Un Punto Macrobiotico – Mario Pianesi è considerato  l’unico erede, in Occidente, di Georges Ohsawa, divulgatore della medicina tradizionale cinese e inventore di un programma alimentare basato sull’equilibrio tra forze antagoniste e complementari: lo Yin e lo Yang. Lo scienziato dello Yin e dello Yang, marchigiano di origini contadine, autodidatta in medicina, fisica, chimica e biologia, membro di accademie e centri di ricerca in tutto il mondo, consulente  dell’Unesco, insignito per i suoi meriti di 11 cittadinanze onorarie, oggi è riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale come uno dei maggiori esperti di Macrobiotica. Di fatto è un rivoluzionario


Gli Upm di Pianesi
Chi si lascia ispirare dalla filosofia orientale riformulata da Pianesi  (che è anche disciplina terapeutica) si nutre con il 6-8 % di grassi e il 10-12 % di proteine a base di cereali integrali 70-75 % (riso, miglio, orzo), verdure 35-40 % (cipolla, carota, verza, cavolo cappuccio, broccolo, cavolfiore, cicoria, rapa, prezzemolo, cime di rapa) e legumi 6-8 % (ceci, azuki, lenticchie, fagioli borlotti, fagioli neri). Nei 100 Upm (Un punto macrobiotico) aperti in Italia, circoli culturali che diffondono il pensiero pianesiano,  si pratica la via naturale all’alimentazione. Anziani,  studenti e forze dell’ordine mangiano sano a prezzi ridotti.

Diete “Mapi” e Policoltura
Il metodo di Pianesi, valutato  per anni,  è risultato scientificamente efficace: le diete Mapi intervengono positivamente nella cura di molte malattie metaboliche. La sua  policoltura fa bene all’ambiente:  in Mongolia, ad esempio,  la piantumazione di alberi locali ha fermato la desertificazione. Si tratta  di  un sistema di produzione a bassissimo impatto ambientale che si basa sull’autoriproduzione spontanea dei semi e sul recupero di varietà di cereali antiche e autoctone, di ortaggi e legumi  coltivati senza prodotti chimici di sintesi. Una pratica virtuosa diffusa  in Costa d’Avorio, nei Paesi Arabi, in America Latina: Fidel Castro segue da anni le indicazioni alimentari di Mario Pianesi. Cina, Thailandia, Pakistan, Tunisia, Palestina, Libia, Guinea, Cuba, Haiti, oltre a  delegati Onu, Fao e Unesco, cooperano da tempo con Pianesi   e il suo movimento.

Diritto al cibo naturale
"Il nostro primo nutrimento è l’aria. Il secondo l’acqua. E’ rilevante  conoscere la composizione completa degli alimenti che assumiamo”, dichiara Mario Pianesi. E aggiunge che “ognuno di noi ha il diritto di mangiare cibo naturale e il dovere di mantenersi in salute”. Una questione morale ed economica: nutrirsi male (con cibi industriali ed elaborati) ci costa 40mld l’anno.

TTIP, i rischi per la salute
Cristiana Muscardini, per 25 anni parlamentare europea (vicepresidente della commissione Commercio Estero) riconosce allo studioso marchigiano il merito di aver contribuito a migliorare la legislazione vigente, ma soprattutto di aver riattivato molte coscienze: “E’ necessario l’impegno di tutta la società per difendere l’aria, l’acqua, il suolo, la natura nel suo complesso e la salute della popolazione,  obiettivo primario per ogni nazione”.  E tira in ballo l’accordo commerciale con gli Stati Uniti (TTIP): “Non si possono ignorare i rischi derivanti dall’importazione  di cibi di scarsa qualità e di standard di tutela della salute sempre più bassi”.  Compete a ciascuno di noi  la scelta, che è  etica ed economica, “ anche per restituire dignità alle piccole imprese soffocate dalla grande distribuzione”.

Approccio nutrizionale alle patologie
Francesco Fallucca, presidente del Centro internazionale di Diabetologia e l’endocrinologo Paolo Pozzilli (direttore dell’area di Diabetologia del Campus Bio-Medico di Roma), che hanno tradotto scientificamente le intuizioni di Pianesi, hanno dimostrato di recente l’efficacia dell’approccio nutrizionale  in caso di  malattie del metabolismo e cardiovascolari: le diete Mapi funzionano più di quelle raccomandate dalla medicina ufficiale.  E sull’ Etichetta trasparente pianesiana Pozzilli amplia la riflessione: “Applicata nella filiera agroalimentare del sistema  Upm, permette la totale  tracciabilità del processo produttivo”.

Pesticidi e  interferenti endocrini
Una buona comprensione della dieta passa attraverso la conoscenza degli alimenti, dunque la sua etichetta: “E’ dimostrato che alcuni inquinanti penetrano nelle filiere produttive. I pesticidi, ad esempio, accumulati negli alimenti si trasformano in disturbatori endocrini  facilitando l’insorgenza di obesità e insulino resistenza”, spiega Pozzilli.   La  Commissione UE deve urgentemente affrontare il problema dell’impatto sulla salute umana di pesticidi, insetticidi, disinfettanti, “non avendo  ancora definito i criteri scientifici di classificazione dei cosiddetti interferenti endocrini”.

L’Etichetta pianesiana  come “bugiardino”
L’Etichetta trasparente pianesiana permette di tracciare la presenza di composti dannosi nei cibi. E’ uno strumento di prevenzione e di garanzia per un’alimentazione sana e certificata. Riguarda chiunque voglia nutrirsi in modo più consapevole. Ma è indispensabile nella gestione giornaliera di pazienti affetti da diabete e patologie correlate.  Se il cibo è (anche) un farmaco, l’etichetta è il suo  bugiardino".

Sino a qui il report della giornalista di Sole24Ore da cui si evince una attenzione genuina per l'autenticità dei prodotti naturali proposti per l'alimentazione dal movimento fondato di Mario Pianesi ed una autoregolamentazione addirittura all'avanguardia in tema di tracciabilità e di informazioni fornite al consumatore. Come nell'esperienza confermata da tanti amici si tratta " probabilmente dei migliori prodotti bio un circolazione".

Differente può essere certamente il complesso delle relazioni interpersonali vigenti all'interno del movimento pianesiano e diverse sono infatti le voci critiche a riguardo: l'assolutismo ed una disciplina ferrea a 360 gradi erano noti o chiaccherati e non da tutti infatti accettati o apprezzati. Ma non è detto che queste particolarità costituiscano reati. Si vedrà il proseguo dell'indagine a cosa porterà.

Ebbene se confrontiamo questi dati forniti da un autorevole quotidiano nazionale con i toni  scandalistici ed i contenuti ambigui sulla macrobiotica letti e uditi nei giorni scorsi su notiziari televisivi e su vari giornali, qualcosa non torna. Si insinua allora  il sospetto di una montatura giornalistica con l'obiettivo di colpire un movimento di cultura alimentare e di vita naturale che da oltre 30 anni cresce e si diffonde nella varie regioni italiane. Seguiremo con attenzione gli sviluppi di questa vicenda sia in senso giudiziario che mediatico.

Per completezza riportiamo anche il parere di Dealma Franceschetti, blogger di La Via Macrobiotica
"Non tutto ciò che si chiama macrobiotica è davvero macrobiotica! Da ieri mi stanno scrivendo molte persone per chiedermi cosa stia succedendo...dopo la diffusione delle notizie sul presunto arresto di Mario Pianesi di Un punto macrobiotico. Altri si preoccupano chiedendosi se la macrobiotica sia uno stile alimentare sano, dato che la stampa italiana si sta scatenando nelle più assurde idiozie.

Ebbene, facciamo un po' di chiarezza. La macrobiotica è un modello filosofico, che possiamo applicare anche all'alimentazione. Il fine della macrobiotica è la realizzazione dell'essere umano e del suo potenziale e il cibo è uno dei tanti strumenti per iniziare questo cammino. Ma si badi bene...non ci sono divieti, proibizioni, regole. Non ci sono estremismi. E' un cammino di consapevolezza. E ogni cammino di consapevolezza passa attraverso la ricerca, la sperimentazione, il senso critico, l'elasticità, la flessibilità, l'ascolto del corpo. Senza regole, guru, fede cieca nel "verbo".

La macrobiotica può essere interpretata molto male purtroppo. Personalmente non considero "macrobiotica" la linea seguita da Pianesi e dal suo Un punto macrobiotico.

E voglio ricordare che la nostra antica dieta mediterranea è assolutamente macrobiotica! Perchè è naturale, integrale, stagionale, con una ampia base vegetale. La macrobiotica è questo: naturale (non industriale), integrale (no farina 00, no zuccheri raffinati), stagionale, locale (per la frutta più che altro).

Il valore aggiunto della macrobiotica è la bussola yin e yang: una millenaria conoscenza di tipo energetico che ci permette di orientarci meglio nella scelta del cibo, in armonia con le leggi universali.Rimando ad una breve intervista al Prof Berrino, dove fa molta chiarezza e ci ricorda che "I principi della dieta macrobiotica combaciano con le raccomandazioni dell’Oms per la prevenzione alimentare del cancro."  

Forse da questa vicenda nel suo insieme potremo ricavare con il tempo una maggiore e più precisa informazione di massa sulla Macrobiotica sia come filosofia che come pratica dietetica, riuscendo a distinguere tra l'insegnamento originario di Georges Ohsawa e le tre differenti scuole applicative sviluppate dai suoi discepoli: Kushi, Ahiara e Levy e potremo comprendere meglio virtù e difetti dell'approccio perseguito da Mario Pianesi e da UPM.

E dopo i tanti anni di pratica macrobiotica sia in Italia che negli altri paesi occidentali non sarebbe un male ...  rintracciare insomma l'autentico valore Bio della Macrobiotica.


Maurizio Di Gregorio
Nemi, 29-03-2018

 




Grazie per tentare di cercare un briciolo
di verità in questo mare di tritacarne mediatico.

Mi dispiace quello che sta succedendo c'è dietro una volontà politica di distruggere tutto quello che di buono c'è.TUTTO il cibo importato il glisifato nei cibi elenco enorme per farci ammalare.la farmaceutica cibo spazzatura aria avvelenata con schie chimiche eccFANNO.RADIANO MEDICI RICERCATORI ONESTI. IO VORREI CHIEDERE A QUESTE PERSONE DOV E L

E'SCANDALOSO LE PERSONE ONESTE SONO PERSEGUITATE.GRAVE DARE AL POPOLO CIBO SPAZZATURA GLISOFATO IMPORTIAMO CIBO AVARIATO SCIE CHIMICHE ECC.I GIORNALISTI sono ormai di regime siamo in dittatura.IL POPOLO SI STA SVEGLIANDO NON POSSONO MANIPOLARCI CON NOTIZIE FALSE. GRAZIE PIANESI PER DIFENDERE LA QUALITA DEL CIBO E METTENDO AL PRIMO POSTO L.UOMO

Ma come in un mondo dove abbiamo problemi di economia salute ambiente pianesi ha speso tutta la sua vita per consigliare uno stile di vita migliore!infine con leindicazioni pianesiane 26 miliardi mangerebbero !!
contipotr

Scrivi un commento
lascia la tua opinione.

nome


e-mail(obbligatoria, ma non verrà pubblicata)


sito (facoltativo)


testo del commento




Redazione
 Ricerca nel Dossier
 Menu
Home di questo Dossier
Elenco principale Dossier
Consiglia il Dossier
 Argomenti
Alimentazione
Agricoltura
Culture del cibo
Libri Consigliati
Chi è Chi
LIBRERIA FIORIGIALLI
consulta i libri in:

Agricoltura e giardino 
Ambiente e territorio 
Ecologia /Ecologismo
Alimentazioni naturali
Alimentazione del bambino 
Allergie e intolleranze 
Cibi ed Alimenti 
Digiuno disintossicante
Macrobiotica
Metodo Kousmine
Ricette & Ricettari
Diete alimentari

per acquisti on line e per
approfondire gli argomenti
di questo DOSSIER,  la più
ampia scelta ed i migliori
libri con sconti e offerte
eccezionali !
ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail

 News
10 FEBBRAIO 2018 PONSACCO (PI) - L'ARTE DELLA CUCINA AYURVEDICA
27 GENNAIO 2018 ROMA - PRIMA CENA YOGA VEGAN 2018
13 - 14 APRILE 2018 METZ (FRANCIA) - SALON BIO METZ FIERA DEL BIOLOGICO
06 - 08 APRILE 2018 MALAGA (SPAGNA) - NATURA MALAGA 2018 FIERA DEL BIOLOGICO
04 MARZO 2018 MILANO - BENESSERE PLANET 5. EDIZIONE VEGAN
08 FEBBRAIO 2018 CESENA (FC) - CONFERENZA MICRORGANISMI EFFETTIVI
14 - 17 FEBBRAIO 2018 NORIMBERGA (GERMANIA) - FIERA MONDIALE PER ALIMENTI BIOLOGICI
13 - 14 GENNAIO 2018 CATANIA - LA PERMACULTURA E IL PAESAGGIO INTERIORE
23 - 24 - 25 MARZO 2018 BAGNO DI ROMAGNA (FC) - CORSO DI ORTO BIO-INTENSIVO
26 MAGGIO 2018 CESENA (FC) - DIMAGRIRE RINFORZANDO LA SALUTE
16 - 17 - 18 FEBBRAIO 2018 FORLI' - NATURAL EXPO' 13. EDIZIONE
11 - 13 MAGGIO 2018 ROMA - VEGGIE PLANET SALONE DEL GUSTO VEGETALE
21 - 22 APRILE 2018 TORINO - VEGGIE PLANET SALONE DEL GUSTO VEGETALE
14 - 15 APRILE 2018 LUCCA - VEGANFEST 11. EDIZIONE
09 - 11 MARZO 2018 SANTA LUCIA DI PIAVE (TV) - FIERA BIOSALUTE - NONA EDIZIONE
09 - 10 - 11 FEBBRAIO 2018 GENOVA - ZEN A FIERA DEL NENESSERE
04 MARZO 2018 BATTAGLIA TERME (PD) - CORSO DI APICOLTURA BIODINAMICA
14 - 15 APRILE 2018 PISTOIA - WE LOVE BIO SALONE BIO BENESSERE
27 - 28 GENNAIO 2018 FIRENZE - WE LOVE BIO SALONE BIO BENESSERE
10 - 11 FEBBRAIO 2018 ROSIGNANO (LI) - SEMINARIO CON SAINKHO NAMTCHYLAK
12 GENNAIO 2018 BATTAGLIA TERME(PD) - I NUTRIENTI FONDAMENTALI DEL NOSTRO CORPO
02 DICEMBRE 2017 - 13 GENNAIO 2018 3OMA - BIOFEST CHRISTMAS MERCATINO BIODINAMICO
08 DICEMBRE 2017 ROMA - POLENTA DI NATALE A CAPANNELLE
17 DICEMBRE 2017 FIRENZE - FIERUCOLINA DI NATALE
08 - 10 DICEMBRE 2017 LECCE - STREET FOOD FESTIVAL GIRO DI GUSTO
19 - 28 GENNAIO 2018 RIPABELLA (PI) - CORSO DI PROGETTAZIONE IN PERMACULTURA
11 - 14 GENNAIO 2018 POMAIA (PI) - CORSO DI AGRICOLTURA BIODINAMICA 11 EDIZIONE
11 NOVEMBRE 2017 PALERMO - CONVEGNO AIC SICILIA L'ALIMENTAZIONE GLUTEN FREE NELLA MALATTIA CELIACA
10 NOVEMBRE 2017 POLESINE PARMENSE (PR) - I VINI NATURALI DI WALTER DE BATTE'
29 OTTOBRE 2017 CAPANNELLE (ROMA ) - STREET FARM FOOD LABORATORI PIC NIC E MUSICA POPOLARE
21 - 22 OTTOBRE GAIOLE IN CHIANTI (SI) - CORSO TEORICO PRATICO SU FERMENTATI ALIMENTARI
28 29 OTTOBRE 2017 NOVARA - BIOBENE FESTIVAL FIERA DEL BENESSERE CORPO MENTE ANIMA
08 OTTOBRE 2017 ROMA - LABORATORIO DI ORTICOLTURA PER BAMBINI - CHE CAVOLO VUOI?
07- 08 OTTOBRE 2017 URBINO - FESTIVAL NAZIONALE DEL BIOLOGICO E DEL BENESSERE OLISTICO
30 SETTEMBRE 2017- ROMA - CENA VEG E BAGNO DI MANTRA
23 SETTEMBRE 2017 FESTIVAL DEGLI STILI DI VITA SOSTENIBILI NATURA BIO - CORREGGIO (RE)
1-3 SETTEMBRE BOETICO VEGA FESTIVAL 2017
9 - 12 NOVEMBRE 2017 BOLZANO - BIOLIFE
8-11 SETTEMBRE BOLOGNA SANA
15 SETTEMBRE 2017 - BATTAGLIA TERME (PD) - CORSO AGRICOLTURA BIODINAMICA
Roma 14 maggio 2017 - PASTA MADRE DAY
ROMA 6 MAGGIO 2017 - APPUNTAMENTI ALL'HORTUS URBIS
15 MARZO 2015 ROMA
AUTOSTIMA E MOTIVAZIONE

IL MIRACOLO DELLA CONSAPEVOLEZZA
28 SETTEMBRE NON SOLO CIBO: DANZA E POESIA AL MERCATO CONTADINO DI ARICCIA
5-7 SETTEMBRE 2014 LUCCA
MURABILIA 2014

ALLARME SALUTE:
USA IMMETTONO UN SALMONE MUTANTE

DIVIETO UE COMMERCIO SEMENTI TRADIZIONALI
VIETATO IL VINO NATURALE
E' MORTO GINO GIROMOLONI, 'PADRE' DEL BIOLOGICO ITALIANO, FONDATORE DELLA COOPERATIVA ALCE NERO
L'EUROPA AL CENTRO DEL BIO
IL FINTO COTONE
LE VITTORIE E LE SCONFITTE
DEGLI OGM NEL MONDO

SPAGNA REGINA NELLA COLTIVAZIONE DEL BIOLOGICO
LA RETE DELLE FATTORIE SOCIALI IN SICILIA
L'UNIONE EUROPEA APPROVA IL MAIS TRANSGENICO SYNGENTA
CARLO PETRINI PER L'EXPO 2015 - VIDEO
IL VENTO FA IL SUO GIRO
UN FILM SPECIALE

 Link
AAM TerraNuova
IL LIBRAIO DELLE STELLE
Agricoltura Biodinamica
Biobank
Mondo Biologico Italiano
ACU Ass. Consumatorii
La Buona Terra
Sicurezza Alimentare
Vegetarian societies
LA MELA
Crystal Waters Permaculture
Unione Vegetariana Intern.
Centro Natura - Bologna
Cucina Salutare
Vegan
Il Vegetariano
La Gioia di Vivere
Permacultura
zen zero
A.S.C.I.
Civiltà Contadina
Slow Food
Associazione Vegetariana italiana
Biofach
LinksOrganic
Dialuogo
Biomela
 Consiglia il Dossier
Tua e-mail E-mail destinatario Testo




 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli è un marchio Il Libraio delle Stelle - Via Colle dell'Acero 20 - 00049 Velletri
P. Iva 00204351001- email: info@fiorigialli.it - tel 06 9639055

sviluppo e hosting: 3ml.it